Moschino SS 2016

Help! Danger! Achtung! Come vespe fameliche, alla fashion week  di Milano le donne Moschino per la primavera-estate 2016 sono indomabili e vestono colori adatti a far sapere al mondo chi comanda, ma senza prendersi troppo sul serio.

Prendete abiti dalla forma classica e confezionateli con quelle reti arancioni che servono a chiudere le zone di cantiere o con tessuti stampati di ispirazione pop o, ancora, rivestiteli di frange che si aprono e richiudono a ogni passo e otterrete la nuova collezione SS 2016 di Jeremy Scott per Moschino.

Il brand si distingue da sempre per il suo modo scanzonato e irriverente di leggere i dettami della moda e questa collezione non è da meno. Sulla passerella vediamo volare le Super Chicche e le modelle indossano con disinvoltura coni stradali e caschetti di protezioni mentre in testa ci riecheggiano Christina Aguilera e Missy Elliot che cantano Car Wash.

Alle amanti del sobrio possiamo dire questo: se non vi sentite come Alex Owens (la protagonista di Flashdance!) o non volete rientrare in contatto con la bambina che è in voi, questa collezione potrebbe non fare per voi.

Lavori in corso: il trionfo del giallo e dell’arancione SS 2016

Nomen omen: in barba ai consigli della nonna che ci dice di non vestirci di giallo o di arancione per non attirare tutti i moschini, Moschino veste la sua donna di un giallo talmente acceso da vedersi dallo spazio e, nello spazio, questa donna potrebbe anche muoversi comodamente.

Jeremy sfrutta infatti le forme del tailleur Chanel unendole a tessuti lucidi e piacevoli oppure ridisegna giacche lunghe e vestiti con gonna a palloncino scambiando un classico nero con una bella fantasia a fiori o con intriganti e ampie bande traforate gialle e arancioni.

Perfino quando usa il nero non riesce a essere serio e gioca ad appaiarlo con strisce bianche e arancioni o gialle e nere, a seconda se decide di guardare un cantiere in Italia o in America.

Alcune fantasie e la forma di certi abiti dalla gonna a ruota gonfia potrebbero risultare vagamente retrò ma si mescolano ad abiti spazzola di autolavaggio tanto irriverenti che il rimando al passato si perde in un cartone animato.

Magari alcuni modelli lasciano con qualche punto interrogativo, leggi lo struzzo giallo, ma nel complesso i colori proposti da Moschino sono estivi e divertenti quanto basta per farci venir voglia di fare acquisti.

Le borse e i cappelli presentati da Moschino per la SS 2016 sono pensati come demoni tentatori per chiunque ami collezionare accessori vistosi. I suoi caschetti di protezione con la veletta e le borse a cono segnaletico sono quanto di più squisitamente stupido si sia visto in passerella, finora almeno, ma non possiamo fare a meno di immaginarci a passeggio con il nostro bel conetto a tracolla.

Per le occasioni più formali si può passare a una borsa dalla forma molto sobria che si accende di giallo neon e arancione con maxi logo in nero da abbinare a scarpe alte che sembrano messe insieme sul momento girando intorno al piede l’ennesimo metro di nastro da cantiere. Menzione d’onore allo stivale alla coscia, sempre bianco e arancione, che, con la giusta maglia lunga, può passare per la tutina di Super Girl.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...