CALZEDONIA collezione autunno/inverno 2015/2016

La collezione Autunno/Inverno 2015-2016 di Calzedonia si riempie di novità intriganti, articoli fashion ispirati ai must have più interessanti della stagione e pronti a lanciarne di nuovi. Il brand, uno dei più amati dalle appassionate di moda, inserisce nella sua linea calze e leggings tra i più belli realizzati finora, oltre a collanti audaci, calzini colorati e tanti altri capi da non perdere.

Anche Calzedonia come Golden Point, dedica un posto di grande importanza nella sua linea ai leggins, un tipo di calze a metà strada tra la struttura dei fuseaux e quella dei pantaloni in tessuto che negli ultimi tre anni è entrato proprio in tutte le case delle fashioniste moderne.

Parliamo di modelli in forme e colorazioni per tutti i gusti. I leggings in ecopelle sono ispirati a un mood rock glam deciso e intrigante, modelli dall’effetto push up che sanno di certo come valorizzare le forme. Spazio quest’anno a leggings con stampe floreali, uno dei must have autunno/ inverno 2015/2016, ma anche a jeggings in denim in lavaggi chiari, scuri e degradé, e a modelli neri con strappi studiati ad arte e ricami lungo le cosce.

Tra le novità invernali della collezione Calzedonia troviamo anche pantaloni sporty chic per svolgere attività sportive, leggings in colorazioni principalmente scure da abbinare ai crop top e agli shorts della linea. Come ogni anno, la proposta Calzedonia è molto ricca nel campo dei collant. Sono previsti nel catalogo per la stagione fredda in versioni con ricami lungo tutta la lunghezza, in quelle più seducenti con riga lungo la parte posteriore della gamba, con applicazioni gioiello, finti strappi e nelle varianti combinate che imitano la forma delle parigine, velate lungo la coscia e coprenti nella parte inferiore.

I gambaletti e gli autoreggenti sono pensati in una vasta gamma di colorazioni, modelli coprenti, velati, con applicazioni e ricami lungo la parte superiore della gamba o con lacci e decorazioni più originali.

A completare la collezione troviamo calzini corti per tutti i gusti, dai modelli ironici rivestiti da fantasie a fiori o a ciambelle, fino ai fantasmini dall’effetto pizzo per chi preferisce uno stile più raffinato e chic.

Date uno sguardo alle immagini della nostra fotogallery, cosa ne pensate della nuova proposta per l’Autunno/Inverno 2015-2016 firmata Calzedonia?

Annunci

LA CAMICIA BIANCA MUST HAVE IRRINUNCIABILE

Chi di voi non ha una camicia bianca nell’armadio? Confessate, nascoste tra un maglione e l’altro, lì, proprio vicino ai pantaloni neri ne avete anche più d’una. Magari di diverso materiale, magari una sarà anche stretch, e magari ne avete anche una versione più invernale con le maniche lunghe e una invece adatta alla primavera con le maniche corte o addirittura a sbuffo. Eh si, perché la camicia bianca è un assoluto must have irrinunciabile. Un passepartout capace di risolvere ogni indecisione sull’abbigliamento, perfetta sopra i jeans, nei weekend relax così come sotto al tailleur in ufficio.

Si dice che Greta Garbo ne possedesse 600, tutte bianche. E’ un capo che non manca mai, di sicuro, vi avrà salvate in più di un’occasione. Ma ecco qualche consiglio per utilizzarla nel modo giusto per avere un look sempre alla moda.

Innanzitutto, facciamo un check di come deve essere la camicia: non prendetela troppo stretta e nemmeno troppo larga. Deve calzarvi a pennello. Per valutarlo, accertatevi che vi stia giusta di spalle. Meglio che sia senza fronzoli o tasche, una camicia semplice è più facile da abbinare anche ad outfit molto diversi tra loro.

Camicia bianca: il tessuto
Per quanto riguarda il tessuto il consiglio è quella di prenderla di cotone o di seta, per evitare spiacevoli inconvenienti di sudorazione. Molti tessuti sintetici, infatti, hanno la controindicazione di non lasciar traspirare la pelle e di creare quegli inestetici aloni sotto le ascelle: se potete, evitateli!

Camicia bianca: dentro o fuori?
Se volete essere sportive, la camicia va messa fuori. Per uno stile elegante e chic, invece, potete decidere di indossare la camicia bianca dentro i pantaloni o le gonne a vita alta. Allora fate attenzione a che non presenti rigonfiamenti o pieghe sotto la stoffa.

Camicia bianca: le maniche
Se indossate una camicia è bene optare per le maniche lunghe, piuttosto delle corte e, eventualmente, arrotolare le maniche fin sopra il gomito, con il colletto sbottonato.

Camicia bianca: il colletto
Di questi tempi va di moda abbottonare la camicia per intero, colletto incluso. Un’eccezione viene fatta nel caso in cui le maniche siano arrotolate fino al gomito. Inoltre, mai tenere alzato il colletto o metterlo sopra le giacche. Va sempre tenuto sotto.

Camicia bianca: gli abbinamenti di colore
Un capo di questo tipo è estremamente versatile e si può abbinare a praticamente qualsiasi altro colore ottenendo, di volta in volta, un effetto diverso. Per essere trendy e sportive potete abbinarla ai jeans blu, per un look da ufficio, invece, potete indossarla insieme a una gonna a tubino nera. Se, invece, volete andare alla spiaggia, indossate la camicia bianca con una gonnellona di un bel colore acceso, come il giallo o l’arancione.

I MODELLI DI SCARPE PIU’ COOL PER QUESTO INVERNO

Pronte a entrare a gamba tesa nella nuova stagione autunno inverno 2015-2016? Fatelo con le scarpe giuste! E lasciatevi ispirare da tutti i modelli più cool visti alle sfilate di Parigi, Milano, New York e Londra per scoprire cosa indosseranno i nostri piedi nei prossimi mesi. Le tendenze decretano un massiccio ritorno agli stivaletti in versione anni ’70, aderenti, altezza caviglia o polaccio e con maxi tacco. Così fascianti che si trasformano in alcuni casi in veri e propri socks boots, altissimi e dallo stile grafico. E poi un’esplosione di pelliccia che fodera ciabatte mocassini e ricopre stivaletti scultorei, sandali e mules. Tra décolletées, anche queste rilette in chiave rétro style, Chelsea boots, scarpe Richelieu, stivali e stivaletti, non avrete che l’imbarazzo della scelta….:) 🙂 🙂

Borse O Bag Autunno Inverno 2015/2016

Comode, pratiche, resistenti e cool: ecco le caratteristiche delle borse O Bag per l’AI 2015/2016 che con i dettagli fur, frange e tartan ci conquistano anche in questa stagione.

Possiamo sperare in qualcosa di più perfetto per l’inverno di una borsa che sia allo stesso tempo trendy e impermeabile, chic e comodissima, facile da abbinare e pratica? No, in effetti le borse O Bag per l’Autunno Inverno 2015 2016 sembrano soddisfare tutti i nostri desideri: sono bellissime e resistenti, proprio come dovrebbe essere ogni borsa pensata per una stagione fredda in città.

A rendere speciale questa collezione di borse O Bag sono certamente i dettagli, del resto ormai silhouette e texture di questo brand le conosciamo bene. Le decorazioni lungo il bordo rendono ogni borsa O bag assolutamente unica: il tartan, la pelliccia, versione maculata o coloratissima a seconda dei gusti, le frange, grande trend di stagione, concorrono a farne l’accessorio must have di questa stagione.

Anche per quanto riguarda la palette di colori spaziamo molto perché c’è il classico grigio, ma non mancano colori più vivaci come il celeste o nuance ritenute a torto più estive come il bianco. Per chi predilige un look più sobrio ci sono modelli che giocano con il ton sur ton fra corpo della borsa vera e propria e decorazioni; chi invece aspira ad un look più originale troverà soddisfazione nella versione a contrasto in cui, ad esempio, a un secchiello pesca viene abbinato un bordo in lana grigio.

GIACCA DI PELLE….come abbinarla

Che sia primavera o inverno la giacca di pelle è un’indumento che lascia spazio all’immaginazione, facendo trapassare un alone di mistero che affascina e seduce la mente di chi ci guarda. Questa potrebbe essere una delle tante motivazioni per cui le giacche in pelle sono diventate un must have dell’abbigliamento femminile e maschile, con lei è facile centrare l’outfit adatto a ogni occasione e sentirsi a proprio agio!

L’enorme versatilità delle giacche in pelle può creare confusione e renderci indecisi e confusi sui possibili abbinamenti da scegliere…. come abbinare una giacca di pelle!

La giacca di pelle è uno dei miei must, trovo sia un capo immancabile nel guardaroba e personalmente ne ho davvero moltissime, non necessariamente nero, ma anche colorato, anche se il nero rimane il mio colore preferito. il modello del momento? Assolutamente il chiodo in pelle! Tutto dipende a quale momento della giornata è dedicato il nostro outfit.

Per il giorno io lo abbino ai jeans con t-shirt, per un look grintoso, ma non solo, lo indosso anche su camicie bianche e gonne stretch sopra il ginocchio, rigorosamente a vita alta e con una fantasia particolare, per la sera, in generale per un aperitivo mi piace il contrasto con abiti romantici, anche in questo caso, gonne a ruota in tulle rese più urban da sneaker o biker boot ed una giacca di pelle, infine mi piace il contrasto con look iper femminili con tacchi vertiginosi e per dare un tocco in più una collana in metallo. Quest’anno poi il chiodo in pelle è un vero must have, capace di creare abbinamenti infiniti e di rendere fashion qualsiasi look, anche il più semplice.

LEGGINGS must have …..

Via di mezzo tra pantalone super aderente e collant, i leggings sono un vero e proprio must da indossare in tutte le situazioni informali e da abbinare in una miriade di modi diversi, dalla scuola al lavoro creativo. Sono un pezzo versatile da avere assolutamente nell’armadio, ma non tutte le donne sanno come indossarli. I leggings nascono per essere indossati con capi voluminosi, non per essere portati come pantaloni: sarebbe come mettersi le calze senza niente sopra! Abbinandoli a scarpe e indumenti giusti, i leggings possono essere usati in ogni stagione. Ecco qualche idea di stile!

Innanzitutto per abbinare bene questo capo occorre conoscere bene il proprio fisico, senza ipocrisia, ovvero se ad esempio abbiamo qualche chilo di troppo, evitiamo di abbinare i leggings con degli abitini troppo fascianti, ci starebbero male, preferiamo piuttosto un abito che scenda morbido, magari stile impero, oppure dei maxi pull di lana saranno perfetti. I leggings non dovrebbero essere né troppo stretti né troppo larghi: dovrebbero essere sufficientemente aderenti. Quelli di pelle sono molto attillati, dunque non perdonano certi inestetismi.

Molte pensano di poter usare i leggings come sostituti dei pantaloni, niente di più sbagliato, essendo questi infatti costituiti da materiale estremamente aderente, indossarli con maglie corte, che non coprono sedere ed inguine, come un comune jeans, il rischio è quello di lasciare ben poco all’ immaginazione, inoltre con i raggi solari puntati su di essi il rischio trasparenza è in agguato, evitiamo quindi cadute di stile. I leggings non sono pantaloni. In casa possono essere comodi se abbinati ad una maglia, ma uscire senza mettere nulla per coprirli può svelare un po’ troppo. Questo vale anche per le ragazze dal fisico perfetto. Non abbinarli solo ad una maglia o ad una giacca lunga. Sebbene questi capi coprano il sedere, il look comunque non sarà completo.

Non metterli con le scarpe sbagliate. I leggings stanno bene con gli stivali che arrivano alle ginocchia o alle caviglie, i sandali e le infradito. Se vuoi abbinarli ad un paio di tacchi alti, il risultato finale non deve essere volgare, dunque studia bene il resto dell’outfit. I leggings possono anche essere abbinati alle ballerine e ai mocassini, l’importante è che la scarpa vada bene per il resto dell’outfit. Assicurati che i leggings siano sufficientemente lunghi. Ricorda anche che dopo un bel po’ di lavaggi potrebbero restringersi. Quando i leggings lunghi si accorciano e arrivano fino alle caviglie, usali solo per stare in casa.

I leggings non sono riservati solo alle adolescenti e alle ventenni che frequentano l’università! Anche negli ambienti di lavoro creativi, come gli uffici di pubbliche relazioni, le aziende di moda, le redazioni o le agenzie pubblicitarie, puoi osare e dare sfogo alla tua originalità. Invece, nei luoghi di lavoro più formali, assicurati che il codice di abbigliamento della tua azienda non sia troppo severo prima di indossare i leggings: questo capo è sicuramente casual. Osserva le tue colleghe per vedere se li indossano. In tal caso, opta per leggings di alta qualità, come quelli classici in cotone, scamosciati, di pelle o di denim scuro, evitando quelli di cotone.

Con questa varietà a tua disposizione, creerai numerosi outfit. Ricorda la regola di base: non metterli mai come pantaloni. Se indossi dei leggings di pelle e una maglia per andare a lavorare, sembrerai poco professionale e ti metterai in imbarazzo. Scegli sempre i leggings neri e monocolore per andare a lavorare. Quelli con i motivi a fantasia sono più adatti alle ragazzine under 16.

Abbina i classici leggings neri in cotone a una camicia maschile. Per avere un’immagine più seriosa, indossa una giacca in jeans. In alternativa, puoi scegliere di indossare i leggings con maxi t-shirt e gilet in denim. Per le scarpe puoi scegliere le ballerine o gli stivaletti biker.

Indossa il chiodo in nappa nera, una maxi t-shirt in viscosa grigio mélange con stampe grafiche sul davanti e i leggings di jeans. Per le scarpe, scegli gli stivaletti biker, poi indossa una cintura con borchie alla vita e completa l’outfit con una borsa ampia in nappa nera. Se fuori c’è il sole usa gli occhialoni scurissimi.

Per un look sofisticato ed elegante abbina i leggings ad un maglione oversize e marca la vita con una cintura. Aggiungi degli stivali alti e adatti al maglione. Per indossare questo outfit al lavoro, il maglione dovrà essere di eccellente qualità.

Stile rock sempre e comunque anche in leggings: quando abbini i leggings color grigio fumo o camouflage, camicia casual oversize bianca e biker neri, sei rock e grintosa al punto giusto.

La donna di CHRISTIAN DIOR….

Eleganza, delicatezza, ricercatezza. E’ questa l’aria che si respira in casa Dior.

dior

Sfida difficile quella di reinventare lo stile del famoso marchio, ma non per Raf Simons direttore artistico di Christian Dior. Con superba maestria il couturier è riuscito di fatto a mantenere i segni iconici della casa modificandone lo spirito e l’essenza, la collezione si compone dei classici tailleur, che però ritrovano nuova vita nelle linee proposte in passerella. Basta con i richiami alla leggiadria, quest’anno la donna che ci propone è la donna-animalié, selvaggia, forte, libera ma sempre sensuale. Una collezione molto femminile, contemporanea, con un rigore che passa anche attraverso le silhouette.

imagesM5KMS7CK  dior

Tinte accese di giallo, di arancione o di rosso, macchiano tonalità scure come il marrone, il nero o il blu dando vita a fantasie animalier e camouflage; un gioco di contrasti che rimanda un po’ al futurismo e all’astrattismo. Audace si potrebbe pensare, ma non finisce qui. Ci sono cappotti lunghi, doppio petto, blazer oversize, tute attillate, una silhouette in chiave anni ’60, le gonne si fanno corte e gli abitini si fanno molto freschi e giovani.

borse e  scarpe

Non passano inosservati nemmeno gli accessori, borse e scarpe in prima linea: stivali in vinile, alti fin sopra il ginocchio e con tacco in plexiglass squadrato e punte affusolate , borse da portare in mano che risentono dei colori della collezione, ma anche tracolline e modelli più piccoli pensati per la sera. Una vera e propria ventata di aria fresca in casa Dior quest’anno con pennellate di colore che macchiano anche l’iconica borsa ‘diorama’. I tagli asimmetrici dei capi fluidificano il movimento dell’abito, rifacendosi sempre al tema della donna più libera. Anche la scelta dei tessuti non è stata lasciata al caso: Cady di seta, Crèpe di lana, organza e tweed; un divertente mix tra stoffe più o meno leggere conbinate col tweed, tessuto maschile per antonomasia, casual e sportivo. L’esperimento Simons può considerarsi riuscito a parer mio, il designer ha praticamente realizzato il perfetto connubio tra uomo e donna in una sola natura.

simons