MODA CAPELLI Autunno/inverno 2018

Quali saranno i tagli, le tendenze  più cool della moda capelli dell’autunno inverno 2017-2018? 

Dal wob al bowl, dal medio scalato alle onde vintage, le proposte per la prossima stagione soddisfano tutte le esigenze di look e di praticità. Comincia a farti un’idea…

shutterstock_485070154-980x480

 

La moda capelli dell’autunno-inverno 2017-2018 porta con sé grandi novità in fatto di tagli e  tendenze , ma riconferma al tempo stesso alcuni must-have che hanno spopolato nella stagione precedente e che continueranno a dare del filo da torcere alle novità capelli 2018, soprattutto per quanto riguarda i colori.

Ma procediamo con ordine. Quali saranno i tagli e le tendenze top da sfoggiare nell’inverno 2018? Via libera a scalature e tagli frastagliatihaircut cortissimi – specie se in stile boyish – onde vintage e riga in mezzo. Banditi i tagli alla pari e le linee geometriche e regolari: la moda capelli 2018 vuole dinamismo, volume e movimento. E la frangia? Ovviamente sì, ma mini o maxi: addio mezze misure, ma anche il ciuffo scalato conoscerà una stagione fortunata, soprattutto in abbinata con lob e wob sfilatissimi.

shutterstock_457582534-980x480

Le proposte per il prossimo autunno inverno soddisfano tutti i gusti e tutte le esigenze, dai tagli di capelli con frangia o senza, dal wob al bowl, dal medio scalato alle onde vintage.  Scorri la gallery con i trend visti alle sfilate A/I 2017-2018 e scegli il tuo taglio di capelli del cuore.

LA MINI FRANGIA

La frangia cortissima e dritta è trendy quando completa un taglio di capelli lunghi leggermente scalato. Perfetta sui capelli lisci, sta bene anche a chi ha i capelli leggermente mossi (sfilata Adeam).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-adeam

Il bowl cut

Chi ha lineamenti sottili con zigomi pronunciati (sconsigliato a chi il viso tondo) e capelli lisci e sottili può lanciarsi in un bowl cut o taglio a scodella, il taglio di capelli di moda negli Anni Sessanta (sfilata Akris).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-akris-1.jpg

Il medio scalato

I tagli pari abbandonano la scena per lasciare spazio ai tagli con punte molto scalate e sfilate, soprattutto sulle lunghezze medie, con giochi di volumi e movimento (sfilata Akris).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-akris

La maxi frangia

La frangia non ha mezze misure: è cortissima oppure lunghissima a coprire le sopracciglia e anche oltre. Si abbina ai capelli lunghi ma anche a tagli di capelli corti come il bob e il lob (sfilata Each x Othe)

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-each-x-other

Il bob corto

Cortissimo e con sfumatura alta. Questo caschetto, che ha lunghezze medie davanti e cortissime dietro, rende il massimo con i capelli naturalmente mossi, ma è adatto anche a chi ha capelli lisci e grossi (sfilata Dior Haute Couture).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-dior-hc.jpg

Il pixie cut

Adorato ancora oggi da molte celebrities, il PIXIE CUT ( ovvero taglio folletto)  ha segnato un’epoca: gli Anni Sessanta, grazie anche alla sua testimonial più famosa, Twiggy. È ancora attualissimo, con le sue ciocche scomposte di diverse lunghezze, corte dietro e più lunghe davanti (sfilata Les Copains).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-grinko

Lunghi con le onde

Per chi ha capelli folti, spessi e naturalmente mossi, è perfetto questo taglio più lungo davanti e più corto dietro, con punte sfilate e mosso da onde morbide e regolari. Da abbinare alla scriminatura centrale (sfilata Dior).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-dior.jpg

 

Il wob sfilato

Tagli capelli 2017-2018: le tendenze per l'inverno

Il lob mosso o wob, si porterà con la riga centrale e con le punte scalate e sfilate. È adatto sia a capelli sottili, sia a capelli grossi (sfilata La Perla).

 

Il corto à la garçonne

Tagli capelli 2017-2018: le tendenze per l'inverno

Taglio intramontabile, il corto à la garçonne, ovvero alla maschietto torna ogni stagione. Quest’inverno ha un mood più femminile, ammorbidito da ciuffi e basette lunghe (sfilata Grinko).

La frangia con lo sfilato

Tagli capelli 2017-2018: le tendenze per l'inverno

La frangia lunga che copre le sopracciglia, quest’inverno andrà in coppia con un taglio di capelli lungo, scalato e sfilato (sfilata Lutz Huelle).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quale taglio preferite ? 

Le tendenze autunno – inverno 2016 / 2017

 

È tempo di scoprire tutto ciò che riguarda la moda autunno/inverno 2016-2017 e per farlo voglio svelarvi quali sono le tendenze da seguire a tutti i costi. È importante sapere che ci sono dei dettagli che non bisogna assolutamente trascurare, degli elementi indispensabili per questa stagione fredda a cui è necessario dare importanza. Quali sono?

Ecco a voi tutto ciò che c’è da sapere sulle tendenze moda dell’autunno/inverno 2016-2017.

Chiodo o giubbotto in jeans. Borse abbinate ai soprabiti. Stivali altissimi sopra il ginocchio e stile cowgirl.

 I principali trend moda e accessori dalle sfilate.

20 tendenza moda e accessori per l’autunno – inverno 2016 /2017 direttamente dalle sfilate di New York, Londra, Milano e Parigi. Una piccola guida sugli abiti, i cappotti, le scarpe, le borse, i gioielli e gli occhiali che bisogna assolutamente avere nell’armadio.

1 La doppia borsa

E’ il trend principale per quanto riguarda le bag. Non si indossano più da sole ma si portano in coppia, a due a due. Meglio abbinarne una piccola (come fosse un borsellino) e una grande. L’importante è che siano coordinate tra loro per stile e colori. Dalle sfilate di: Dior, Prada, Loewe.

2 Il chiodo

Il ritorno agli anni ’80 e ’90 riporta in auge anche il giubbotto da motociclista in pelle. Presentato in molteplici varianti: con impunture, decorato da zip o completamente rivestito in paillettes. Ma con una precisa regola cromatica da rispettare: è sempre nero. Dalle sfilate di: Valentino, Balencianga, Diesel Black Gold.

3 I cuissard

 

Gli stivali sono le scarpe che domineranno il prossimo inverno, il modello che vince su tutti gli altri è quello altissimo, sopra il ginocchio. E’ proposto: colorato, in versione romantica con rouches, ricamato, animalier o minimal. Dalle sfilate di: Vetemens, H&M Studios, Fendi.

4 Il color panna

Moda-2017-autunno-inverno-collezione-Nicholas-K

Tra il bianco, il carne e il beige sarà una delle tonalità sul podio della prossima stagione fredda. Le passerelle impongono di indossarlo dalla testa ai piedi, per un deciso effetto monocromatico. Dalle sfilate di: Bottega Veneta, Givenchy by Riccardo Tisci, Dior.

5 Le calze in lana

Finalmente niente gambe nude in inverno, ma invece dei collant in nylon ritornano quelli caldi in lana o cashmere. I modelli più trendy sono: crochet o operati. Dalle sfilate di:Burberry Porsum, Prada, Marco De Vincenzo

6 Le borse e gli abiti ton sur ton

Per uno stile impeccabile le bag sono nello stesso colore, materiale e fantasia degli abiti o del cappotto con cui fanno coppia. Dalle sfilate di: Chanel, Tod’s, Gucci, Calvin Klein Collection

7 I cappotti “gommati”

Il soprabito riscopre la vernice ma sfodera una nuova texture dall’effetto caramella. Proposto in diverse nuance, ma con stile e taglio sempre maschili. Dalle sfilate di: Valentino, Proenza Schouler, Lacoste, Acne Studios

8 Abito + maglia

Nuova regola di stile per la sera: il dress con spalline si indossa con sotto un leggero pull. Possono essere in colori e stampe coordinati o a contrasto. Dalle sfilate di: Louis Vuitton, Proenza Schouler, N21

9 Lenti dal futuro

I nuovi occhiali sembrano arrivare dallo spazio e sono ricchi di personalità. Impreziositi da una maxi catena, sottilissimi, con speciali lenti a specchio o a mascherina total black. Dalle sfilate di: Balencianga, Rochas, Dior, Celine

10 Il giubbotto di jeans

Può essere corto, medio o lunghissimo. Con lavaggio scuro o chiaro. Liscio o con inserti in altri tessuti o stemmi applicati. Valgono tutte le varianti, l’importante è che la giacca in denim non manchi nei vostri guardaroba. Dalle sfilate di: Miu Miu, Gucci, Stella McCartney

11 Lo stile cowgirl

Il fascino del vecchio West ritorna in passerelle. Per cavalcare e dominare lo stile non possono mancare: frange, stivaletti, giacchine ricamate e capi in pelle. Dalle sfilate di: Anthony Vaccarello, Coach, Fay

12 Gli orecchini

I nuovi gioielli sono rock e ribelli. Così gli orecchini non si indossano più in coppia, ma si abbinano modelli dallo stile e materiali diversi. Per accentuare l’effetto scegliere varianti maxi e mini insieme. Dalle sfilate di: Proenza Schouler, Loewe, Alexander Wang

13 Il cappotto check

Il soprabito si veste di quadretti. Per un effetto sempre elegante e soft scegliere nuance mai troppo sgargianti. Gli stilisti hanno le idee chiare: si porta con scarpe rasoterra. Dalla sfilata autunno – inverno 2016 / 2017 di: Calvin Klein Collection, N21, Tod’s, Isabel Marant

14 Il colore giallo

A voi scegliere la sfumatura: limone, senape, canarino, ocra o curry. L’importante è avere almeno un tocco di questa nuance per i look dell’inverno.Dalla sfilata autunno – inverno 2016 / 2017 di: Sportmax, Acne Studios, Max Mara

15 Focus spalle

Le vecchie spalline anni Ottante da mettere sotto giacche e cappotti possono essere rispolverate. Si va da effetti vistosi a dimensioni più soft. L’importante è che le spalle siano in primo piano. Dalla sfilata autunno – inverno 2016 / 2017 di: Jacquemus, Vetements, Balenciaga

16 Sporty attitude

untitlednbvgjklo

Ormai l’abbigliamento tecnico è entrato a pieno diritto in passerella da qualche stagione. Il prossimo inverno diventa più elegante che mai. Il giubbotto del tempo libero è strutturato e fa coppia con orecchini e scarpe gioiello. La felpa diventa preziosa indossata con sartoriali pantaloni a vita alta. Dalla sfilata autunno – inverno 2016 / 2017 di Balencianga, Marni

17 La camicia bianca

Questo è un evergreen che non stanca mai. Potete indossarla in variante over e minimal, stretch da business woman, con minigonna per un gioco maschile-femminile. Dalla sfilata autunno – inverno 2016 / 2017 di: Celine, Jil Sander, Anthony Vaccarello

18 Il matelassé

tendenze-moda-autunno-inverno-2016-2017-piumino-868x600_oggetto_editoriale_720x600

Il giubbotto – piumino trapuntato risponderà diligente all’appello della stagione fredda. In versione bomber, come giaccia o come supporto sotto i soprabiti più leggeri. Sempre in colori coordinati con gli abiti. Dalla sfilata autunno – inverno 2016 / 2017 di: Stella McCartney, 3.1 Phillip lim, Diesel Black Gold

19 Morbide tute

Le jumpsuit sono: rigorosamente in lana o cashmere, super stretch e dallo stile sportivo. Variabilità nei colori, o tinta unita o multicolor. Dalla sfilata autunno – inverno 2016 / 2017 di Louis Vuitton, Courreges, Lacoste.

20 Accessori preziosi

Borse, scarpe, cinture, orecchini sono arricchiti da dettagli in pelliccia. Dalla sfilata autunno – inverno 2016 / 2017 di: Blumarine, Salvatore Ferragamo, Versace.

 

Vi sono piaciute queste nuove tendenze? Cosa ne pensate?

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

 

 

 

 

 

SUMMER FASHION PARTY

Questo slideshow richiede JavaScript.

Grande successo per l’evento “Summer Fashion Party”, il cocktail de Le Salon De La Mode di Gabriella Chiarappa.

gabriella-chiarappa-4

Nel fashion cocktail per scoprire le ultime novità dell’estate 2016. L‘ospite viene a contatto con i produttori e i designer che espongono. Il percorso prevede installazioni statiche e allestimenti di nuovi brand selezionati: abiti, borse e accessori sono presentati da stylist esperti pronti a suggerire la scelta più adatta, l’abbinamento più cool con un gradevole sottofondo musicale di Dj set lounge e chill out”. Spiega Gabriella Chiarappa

Il Summer Shopping Party è studiato appositamente, non solo per raccontare la Moda e le sue suggestioni, ma per poter offrire l’opportunità ai brand di qualità di promuoversi nella Capitle e per gli aspiranti acquirenti di acquistare a condizioni di – Special Price. Tra i brand presenti: la nota stilista Tunisina Zina Couture con le sue nuove creazioni accessori, N’ella di Daniela Vitale un concetto nuovo di stile unico e ricercato, Stybel accessori moda per un’eleganza senza tempo, “Brutta Spose” fantasia e stile si fondono per realizzare un sogno indimenticabile, xmestile con le preziose borse in plexiglass e My creative shoes l’arte nella scarpa, Giorgia Marescio Gioielli, Seangolare di Cinzia Dell’Omo Costumi Oltreoceano.

Il tutto per confermare la grande abilità dell’organizzazione de Le Salon de la Mode nel promuovere l’eccellenza italiana a tutto tondo, all’evento hanno dato il loro contributo l’assistant coordinator Grazia Gucci, la visual Giada Giacomoni, la stylist Ilaria Dragone e il phothograper Antonello Ariele Martone.

Tanti i volti noti presenti al ‘Summer Shopping Party’ accolti dal patron della Limonaia di Villa Torlonia Andrea De Filippo assieme all’event manager Vito Rastello e al press agent Emilio Sturla Furnò. Tra i numerosi volti noti anche Nadia Bengala, Marina Occhiena, Aline Pilato, la star italiana del Burlesque Albadoro Gala, Irene Bozzi, Daniela Jacorossi, Anita Madaluni, Elena Aceto di Carpiglia, Bianca Maria Caringi Lucibelli, il giudice Antonio Marini, Laura Nuccetelli, Marco Colletti, Andrea Lamia, Emanuela Corsello, Daniele Pacchiarotti, Simona Di Bella, G.razia Guccello, Mariella Anziano, Francesca Guidetti, Irene Mandelli, Angela Achilli. ‘Ai fashion victims più sofisticati e a tutti coloro che amano la moda e sono attenti alle ultime tendenze made in Italy è dedicato questo appuntamento estivo.

Marni collezione primavera estate 2016

Nel 1994 Consuelo e Gianni Castiglioni lanciano uno dei brand più iconici nel panorama italiano, Marni, dal nome della sorella di Consuelo. Uno spirito d’avant-garde pervade le ricercate collezioni Marni. Eccentriche, femminili combinazioni di colori brillanti, audaci motivi grafici, stampe fantasia elaborata, e texture naturale. Questa l’anima del brand, uno stile unico nel suo genere. Ogni pezzo, dai prototipi ai capi, è realizzato nella sede di Milano, in modo da garantire il massimo livello di qualità.

Marni sfilata primavera estate 2016

La nuova collezione Marni crea un preciso linguaggio visivo, fatto di forme, materiali, colori, ma del tutto privo di qualsiasi riferimento identificabile. Costruisce un codice e una grammatica liberi da vincoli e norme imposte.

Mood/style:
Libertà. Libertà di pensare, di osare e di vestirsi senza seguire le convenzioni. Abbinando i colori in modo azzardato. Creando nuove silhouette. Sperimentando nuovi tessuti. Non c’è un riferimento identificabile in questa collezione di Consuelo Castiglioni che rilegge l’estetica di Marni e la traghetta verso nuovi orizzonti: il bodysuit diventa dunque la base per riscrivere queste nuove visioni.

Gli abiti si muovono, fluttuano, oscillano intorno al corpo con movimenti scultorei sottolineati da colori solidi combinati in composizioni insolite. L’apparente precarietà delle linee, con diagonali e falde che disegnano tensioni dinamiche intorno alla silhouette. L’abito di pelle si indossa in modo contraddittorio sopra il cappotto.
Tuniche perforate aggiungono un ulteriore livello di stimolazione alla complessità astratta delle stratificazioni. Paillettes allover e dot macramè esplorano la potenza visiva delle forme circolari ripetute. Drappeggiate e piegate con spontaneità studiata, le forme hanno una qualità immediata: una semplice cucitura crea la linea di una tunica, utilizzando tessuto in eccesso per definire il movimento; il raso è raccolto su un fianco per modellare un top. I pantaloni hanno volumi fluidi, le maniche linee allungate e la t-shirt bianca si indossa sotto la tunica ricamata, gli abiti a macro pois si abbinano a maxi pantaloni maschili…

Lunghezze:

sotto il ginocchio

Colori:

La palette dei colori emana energia: note primarie di blu, rosso, giallo si mescolano con toni profondi di marrone, blu, terra di Siena, bordeaux e nero. Il bianco è utilizzato come legante e cornice.

Materiali:

I tessuti hanno una fermezza tattile: pizzo, neoprene, paillettes, cristalli, raso, cotone, pelle, gabardine tecnica, velluto vetrificato e lana secca, Le stampe punteggiano la tessitura visiva: motivi silhouette e shadow hanno un aspetto organico/astratto.,

Forme:

lo scuba bodysuit viene indossato sopra abiti a pois in macramè. I pantaloni sono fluidi. L’abito di pelle si sovrappone al cappotto e le tuniche di pelle traforata rivelano bagliori di colore. L’eccesso di tessuto viene trattenuto da cuciture invisibili accompagnando il movimento del corpo o drappeggiato nei top di raso total black. I caban in pelle sono over e segnano la vita grazie a maxi cinture

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Accessori:

sandali a punta quadrata. Calzari flat. Borse a mano e clutch in pelle. Bracciali in plexi e metallo

Io adoro questa collezione e voi?

 

 

I dieci colori moda della Primavera/Estate 2016

Quanto sono importanti i colori nella nostra quotidianità?!

Hanno un forte impatto emotivo, influenzano innegabilmente le nostre scelte, l’umore, le azioni.

Pensiamo ad una stanza, ad un abito, alle lenzuola del letto, al cibo, alla natura e ci accorgiamo che inconsapevolmente il nostro stato d’animo viene influenzato dalla percezione del colore e dai suoi accostamenti.

Hanno anche un effetto terapeutico, se utilizzati sapientemente in vari campi della vita e molti e interessanti sono gli studi sulle “applicazioni del colore e sui suoi effetti benefici”.

Ma oggi parliamo di frivolezze e leggerezza, che a volte ci vuole e, diamo un’ occhiata alle tendenze colore per la moda primavera estate.

Come non fare riferimento allora a Pantone e alle sue linee guida?

Pantone è un’ autorità in tema colore, per l’identificazione e la comunicazione dei colori e degli accostamenti cromatici; da 50 anni ispira il lavoro dei professionisti del design in varie tipologie industriali.

Per la stagione in arrivo i colori tendenza spazieranno da nuance tenui pastello a tonalità decise e sfacciate, passando per i neutri, estremamente portabili da tutti e facilmente abbinabili.

Vediamoli nel dettaglio………

Rosa quarzo. Pantone lo ha eletto colori dell’anno 2016. È una sfumatura di pink leggera, delicata e rassicurante. Stella McCartney e Carolina Herrera lo propongono per total look d’effetto, entrambi con una venatura romantica o iperfemminile, dal suit sportivo al minidress di voile. Come Audrey Hepburn, crediamo nel “potere del rosa”.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Azzurro Serenity. Il nome suggerisce e conferma esattamente il suo effetto, quello di colore tranquillo e armonioso. Ha un’energia positiva, quasi metafisica. Ecco perché trova un elegante equilibrio se indossato con il nero in Céline, il bianco in Christian Dior o le trasparenze in Blumarine.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Orange Peach. È una specifica sfumatura dell’arancione che tocca alcune note del rosa. Ricorda infatti la buccia vellutata della pesca. Un colore estremamente raffinato che diventa esotico nella tunica di Christian Siriano, sofisticato nelle arricciature di Roberto Cavalli o romantico nei ricami ton sur ton di Lela Rose. Da provare nelle sera d’estate.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Giallo sole. Non potevamo trovarlo in altra stagione, questa specifica tonalità di giallo, perché calda e piena. È, infatti, l’assoluto protagonista nei long dress leggeri di Prabal Gurung e Valentino. Il suo migliore alleato è il verde bottiglia, ideale sia sotto forma di accessorio o di capo fluido, come i pantaloni di Marni.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Verde equatoriale. È il colore lussureggiante delle foreste tropicali. Rispecchia la rinascita della vegetazione. Ecco che rifiorisce nelle collezioni Primavera/estate 2016 degli abiti di Giambattista Valli, Gucci e Vetements.

Questo slideshow richiede JavaScript.


Lilla
. Delicato e un po’ esotico, richiama infatti l’omonimo fiore della Persia. Prende forma nell’abito regale di Oscar de la Renta, viene abbinato all’argento in Roberto Cavalli o è il romantico tutù di Tadashi Shoji.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Blu elettrico. Energia pura che incoraggia a una divertente ed incredibile vacanza. È il colore dell’abito pop di Jeremy Scott per Moschino, del completo minimal-sporty di Hérmes e del coordinato di Chanel. Per quest’ultimo, forse, Karl Lagerfeld ha voluto rendere omaggio al tricolore francese…

Questo slideshow richiede JavaScript.

Blu Navy. Altro colore tipicamente francese che conduce allo stile marinière. Abbinato al bianco, è la riga delle maglie di Coco Chanel, Picasso, Jeanne Moreau. Questa volta, però, lo troviamo in solitudine, colorando completi sartoriali. È la nuova divisa urbana per donne in carriera molto chic.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Sun set. Sono le sfumature del tramonto di Oia in Grecia o di Key West in Florida. Caldo e avvolgente, sprizza energia. Tutte queste tonalità sono adatte a uno spirito forte e positivo, perché sicuramente, chi le indossa, verrà notata. In passerella lo abbiamo visto in Prabal Gurung, Carven e Prada. Da provare.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Scarlatto. Il rosso delle fiamme e della passione. Si indossa da solo per abiti da sera importanti: paillettes e voile in Lanvin, drappi e balze in Yohji Yamamoto, avvolgente velluto in Acne Studios.

Questo slideshow richiede JavaScript.

E VOI CHE COLORE AMATE PER QUESTA ESTATE……..?UN ABBRACCIO GIADA

Diete: il giorno per “peccare” che salva la linea

Lo dicono gli scienziati: concedersi un giorno per “sgarrare” dà più possibilità di continuare una dieta.

Ottime notizie! Uno studio condotto sul ” Jouenal of Consumer Psychology”  ha rivelato che i peccati di gola commessi durante una dieta danno più possibilità di portarla a termine. Ovvero, come le definiscono, le “deviazioni edonistiche pianificate” possono mantenere alte le motivazioni che ci permettono di portare avanti un regime ipocalorico.

Gli esperti hanno condotto un esperimento per vedere se i soggetti coinvolti erano interessati a continuare la dieta avendo a disposizione dei momenti programmati per “sgarrare”.

In primo luogo è stato chiesto ai partecipanti se preferivano un regime da 1500 calorie al giorno oppure uno da 1300 quindi più restrittivo, ma con la prospettiva (a fine settimana) di un giorno da 2700 calorie per giornata. I ricercatori hanno chiesto a 36 persone di portare avanti realmente per 2 settimane la dieta. Quelli che hanno optato per il regime più restrittivo ma con il giorno per “sgarrare” hanno ammesso di aver portato avanti la dieta più consapevolmente, con un maggior controllo di sé rispetto a quelli con un regime più regolare.

Entrambi i gruppi però hanno perso più o meno gli stessi kg.

Gli studiosi quindi hanno concluso che imporsi un clima di tolleranza zero può inficiare il risultato della dieta e quindi portare più facilmente al fallimenti, rispetto a un regime in cui è previsto un giorno per concedersi peccati di gola.

Per cui, se avete in programma di mettervi a dieta siete avvisati: regalatevi un giorno in cui concedervi un bel dessert!

 

Aria nuova: 10 trend moda per azzeccare il look del 2016

Rivoluzionare il guardaroba? Bastano dieci capi tra abiti e accessori, vestiti, scarpe e borse – ma solo quelle giuste – selezionate i must have di tendenza per la moda primavera estate 2016. Ecco la top ten, tra street style, sfilate e tips da super model.

TENDENZE_HR220021_oggetto_editoriale_720x600

La borsa con le G. Rigida, di coccodrillo, a mano. l’Attic Chic secondo Alessandro Michelle per Gucci è vincente: tutta l’allure del vintage, come trovare un tesoro in un baule dimenticato in soffitta. Ma la modernità è travolgente. È rinata un’icona, con tanto di nastro verde-rosso.

TENDENZE_HR220026_oggetto_editoriale_720x600

Le jellyshoes. Passi bubble gum con le sneaker fluo di Christopher KVetements-S16-055_oggetto_editoriale_720x600

La felpa skater: ci vuole una sweat-shirt graffiante, urbana. In sfilata, vince il look hoodie di Demma Gvasalia per Vetements.

TENDENZE_HR220035_oggetto_editoriale_720x600.jpg

La camicia a righe:maschile, a righe bianche e blu. Styling tips secondo Ralph Lauren: va infilata nella maxiskirt con il pull legato in vita.TENDENZE_HR220031_oggetto_editoriale_720x600

Pastelli tranquilli. Azzurro serenity e rosa Quarzo sono le nuance che Pantone assegna al 2016. Stella McCartney li interpreta così: contemporary tailleur dal bon ton asimmetrico, dolce senza svenevolezze.

TENDENZE_HR220037_oggetto_editoriale_720x600.jpg

Folk globale: l’ultima ondata style-trotter è un patchwork di confini geografici. L’africa incontra la toile de jouy negli abiti foulard di Valentino.

TENDENZE_HR220038_oggetto_editoriale_720x600La sexy sahariana: la giacca safari aggiornata al 2016 ha la vita strizzata e le tasche applicate. Per Versace la sfoggia sulla pelle nuda la top Raquel Zimmermann

TENDENZE_HR220036_oggetto_editoriale_720x600.jpgGrunge princess. Come Courtney Love: le ragazze cattive di Saint Laurent by Hedi Slimane non escono senza una tiara di strass. Vedi Agyness Deyn, supermodella brit al suo rientro in passerella.

TENDENZE_HR220028_oggetto_editoriale_720x600.jpgChilometri di maniche. Istruzioni per riconoscere un capo spring-summer 2016: guardategli le maniche! Devono essere infinite, come nella camicia monospalla di Jacquemus (a proposito: scoprire una spalla o tutt’e due è, adesso, il massimo della sensualità).

Miu-Miu-S16-090_oggetto_editoriale_720x600.jpg

Tanz ballerina: esercizi di stile alla sbarra con il tutù look di Miu Miu.

Voi come affronterete questa estate?