Tornare a scrivere di Glamour…

Dopo una rigenerante pausa a base di giornate frenetiche e nuovi progetti lavorativi, di cui poi vi parlerò nei prossimi giorni, si riparte con il condividere qui con voi la mia passione per la moda e non solo . Come ho già raccontato, il blog è nato da un’idea cullata da tempo e infine realizzata in un momento di grandi cambiamenti nella mia vita e voglia di incanalare le energie in qualcosa di nuovo che, mi aprisse le porte verso un altrove fatto di idee, scambi e incontri. Le spinte sono state tante, come la volontà di arricchire di senso il mio lavoro, condividendo riflessioni ed esperienze , creando un piccolo blog/magazine con il desiderio di esplorare il mio campo di interessi, scrivendo articoli di moda e non solo, sperando di creare qualcosa di interessante per voi che mi seguite.

Quindi, eccomi qui! Pronta a scrivere su questa nuova estate che ci sta travolgendo.
Forse qualcuno di voi è già partito per le ferie o forse altri stanno facendo il conto alla rovescia del giorni che mancano alla partenza, comunque sia, io vi accompagnerò con tutti i miei consigli per affrontare un’estate glamour e indimenticabile.

 

Seguitemi nei miei prossimi post… Vi aspetto .

 

Istagram : giada_giacomoni

 

MODA CAPELLI Autunno/inverno 2018

Quali saranno i tagli, le tendenze  più cool della moda capelli dell’autunno inverno 2017-2018? 

Dal wob al bowl, dal medio scalato alle onde vintage, le proposte per la prossima stagione soddisfano tutte le esigenze di look e di praticità. Comincia a farti un’idea…

shutterstock_485070154-980x480

 

La moda capelli dell’autunno-inverno 2017-2018 porta con sé grandi novità in fatto di tagli e  tendenze , ma riconferma al tempo stesso alcuni must-have che hanno spopolato nella stagione precedente e che continueranno a dare del filo da torcere alle novità capelli 2018, soprattutto per quanto riguarda i colori.

Ma procediamo con ordine. Quali saranno i tagli e le tendenze top da sfoggiare nell’inverno 2018? Via libera a scalature e tagli frastagliatihaircut cortissimi – specie se in stile boyish – onde vintage e riga in mezzo. Banditi i tagli alla pari e le linee geometriche e regolari: la moda capelli 2018 vuole dinamismo, volume e movimento. E la frangia? Ovviamente sì, ma mini o maxi: addio mezze misure, ma anche il ciuffo scalato conoscerà una stagione fortunata, soprattutto in abbinata con lob e wob sfilatissimi.

shutterstock_457582534-980x480

Le proposte per il prossimo autunno inverno soddisfano tutti i gusti e tutte le esigenze, dai tagli di capelli con frangia o senza, dal wob al bowl, dal medio scalato alle onde vintage.  Scorri la gallery con i trend visti alle sfilate A/I 2017-2018 e scegli il tuo taglio di capelli del cuore.

LA MINI FRANGIA

La frangia cortissima e dritta è trendy quando completa un taglio di capelli lunghi leggermente scalato. Perfetta sui capelli lisci, sta bene anche a chi ha i capelli leggermente mossi (sfilata Adeam).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-adeam

Il bowl cut

Chi ha lineamenti sottili con zigomi pronunciati (sconsigliato a chi il viso tondo) e capelli lisci e sottili può lanciarsi in un bowl cut o taglio a scodella, il taglio di capelli di moda negli Anni Sessanta (sfilata Akris).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-akris-1.jpg

Il medio scalato

I tagli pari abbandonano la scena per lasciare spazio ai tagli con punte molto scalate e sfilate, soprattutto sulle lunghezze medie, con giochi di volumi e movimento (sfilata Akris).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-akris

La maxi frangia

La frangia non ha mezze misure: è cortissima oppure lunghissima a coprire le sopracciglia e anche oltre. Si abbina ai capelli lunghi ma anche a tagli di capelli corti come il bob e il lob (sfilata Each x Othe)

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-each-x-other

Il bob corto

Cortissimo e con sfumatura alta. Questo caschetto, che ha lunghezze medie davanti e cortissime dietro, rende il massimo con i capelli naturalmente mossi, ma è adatto anche a chi ha capelli lisci e grossi (sfilata Dior Haute Couture).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-dior-hc.jpg

Il pixie cut

Adorato ancora oggi da molte celebrities, il PIXIE CUT ( ovvero taglio folletto)  ha segnato un’epoca: gli Anni Sessanta, grazie anche alla sua testimonial più famosa, Twiggy. È ancora attualissimo, con le sue ciocche scomposte di diverse lunghezze, corte dietro e più lunghe davanti (sfilata Les Copains).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-grinko

Lunghi con le onde

Per chi ha capelli folti, spessi e naturalmente mossi, è perfetto questo taglio più lungo davanti e più corto dietro, con punte sfilate e mosso da onde morbide e regolari. Da abbinare alla scriminatura centrale (sfilata Dior).

tagli-capelli-autunno-inverno-2017-2018-dior.jpg

 

Il wob sfilato

Tagli capelli 2017-2018: le tendenze per l'inverno

Il lob mosso o wob, si porterà con la riga centrale e con le punte scalate e sfilate. È adatto sia a capelli sottili, sia a capelli grossi (sfilata La Perla).

 

Il corto à la garçonne

Tagli capelli 2017-2018: le tendenze per l'inverno

Taglio intramontabile, il corto à la garçonne, ovvero alla maschietto torna ogni stagione. Quest’inverno ha un mood più femminile, ammorbidito da ciuffi e basette lunghe (sfilata Grinko).

La frangia con lo sfilato

Tagli capelli 2017-2018: le tendenze per l'inverno

La frangia lunga che copre le sopracciglia, quest’inverno andrà in coppia con un taglio di capelli lungo, scalato e sfilato (sfilata Lutz Huelle).

Questo slideshow richiede JavaScript.

Quale taglio preferite ? 

I 4 tagli di capelli da provare perché fanno sembrare più giovani.

Come ottenerli, pettinarli e preservarli. Beauty-tips per forever Young!

 

Se esistono i tagli perfetti per le over 30, quelli da evitare per non sembrare più vecchie, ci sono anche quelli (miracolosi?) da portare con gioia perché fanno sembrare più giovani. L’importante è azzeccarlo e pettinarlo al meglio. Ma a quale compromesso, penserete. Praticamente nessuno perché i tagli più freschi e divertenti non sono per forza i più audaci.Non solo il corto fa teenager, anzi. Ecco 4 tra i tagli forever young da provare questa estate e sempre:

IL BOB CLASSICO
Cosa chiedere al parrucchiere: un bob angolato che sfiori il mento e che diventi progressivamente (ma non troppo) più corto via via che si arriva alla parte posteriore. N.B.: se avete i capelli fini, meglio scegliere un taglio netto e non progressivo, in questo modo la chioma acquisterà più volume.
Perché fa sembrare più giovani: il bob regala al volto una dolcezza inaspettata, e la diagonale fa sì che l’attenzione si concentri sullo sguardo e l’angolo creerà l’illusione di avere zigomi più sollevati.
Cosa evitare: il taglio bob troppo corto rischia di non essere più un bob. Il taglio nella parte posteriore non deve superare la linea della nuca, o l’hairstyle apparirà disordinato. Su visi dalla forma tonda, evitare il bob arrotondato, preferitelo sfilato.

bob-classico

IL PIXIE SCALATO E SFILATO
Cosa chiedere al parrucchiere: un taglio corto, il più possibile scalato e leggero. Questo look “a strati” archivia l’eccessiva definizione che coloro che hanno lineamenti marcati dovrebbero evitare. La lunghezza del corto non deve superare la metà del collo.
Perché fa sembrare più giovani: la stratificazione assicura pienezza e volume. È questo il taglio consigliabile a coloro che hanno capelli sottili e molto sottili, specialmente sui lati o nella parte posteriore della chioma. Il taglio corto e scalato permette anche di giocare con il look ed essendo molto plasmabile si adatta a diversi stili. In una parola, è in assoluto il taglio più fresco che si possa scegliere.
Cosa evitare: una scalatura che non rispetta le proporzioni. Il rischio? Se i ciuffi rimangono troppo corti sui lati e troppo lunghi nella parte posteriore, il taglio risulterà disequilibrato e l’effetto molto poco giovanile, anzi.

pixie-scalato-classico

IL TAGLIO LUNGO MA SCALATO
Cosa chiedere al parrucchiere: stratificazione graduale e morbida. Questo è il taglio che meglio si addice a color che hanno capelli fitti e corposi. I livelli dovrebbero partire dal più corto: lungo non oltre la guancia, il medio: all’altezza del mento, e il lungo: che arriva alle spalle (e oltre).
Perché fa sembrare più giovani: il lungo ingentilisce i lineamenti, il lungo scalato ancora di più. I capelli lunghi poi, sono per eccellenza il taglio più young in assoluto, e nella versione scalata la scelta più contemporanea che si possa fare.
Cosa evitare: scalature nette, soprattutto all’altezza degli zigomi. Parola d’ordine per questo taglio è: gentilezza.

taglio-lungo-ma-scalato

LA FRANGIA O IL CIUFFO FRANGIA
Cosa chiedere al parrucchiere: usare le parole “soffice” e “leggero” per assicurarsi un taglio equilibrato che sia corto al punto giusto. Ila parte più corta del ciuffo deve terminare all’altezza del sopracciglio, quella più lunga raggiungere lo zigomo.
Perché fa sembrare più giovani: sia la frangia che il ciuffo frangia oltre a regalare allure sbarazzina e attitudine forever young, nascondono le imperfezioni e le rughe della fronte. L’asimmetria del taglio inoltre crea l’illusione di una maggiore pienezza, molto teen.
Cosa evitare: una frangia troppo netta. Un taglio da lasciare alle giovani e giovanissime. Disegnare una linea troppo dura sulla fronte rischia di indurire lo sguardo.

la-frangia-o-ciuffo-a-frangia

 

10 MUST HAVE SU CUI PUNTARE

Sono i dieci key pieces su cui puntare questa stagione.

Da mixare, reinventare e sfoggiare per sentirsi subito molto glam .

Ogni stagione ha i suoi irrinunciabili key pieces, quelli la prossima primavera sono 10.
Scopriteli in questa gallery:

1. Il chiodo: dimenticate il solito nero, adesso è super colorato, dorato o addirittura effetto rainbow.

2. La tuta: un indispensabile “problem solving” basta cambiare gli accessori e diventa il passe-partout night & day. Sneakers di giorno, stiletti di sera. E non c’è il problema degli abbinamenti sopra/sotto.

3. Il trench: non è primavera senza un soprabito beige. Il rain-coat è un classico che si rinnova. Il più nuovo sembra un abito.

4. Righe + tapestry: potrebbe sembrare un azzardo, ma se un classico del guardaroba maschile incontra la stampa floreale l’effetto è super glam.

5. L’abito lungo: che sia a fiori o tinta unita è un irrinunciabile del guardaroba estivo. L’idea in più? Se non fa ancora caldo, indossarlo con i biker boots. Per un look molto grintoso.

6. La gonna a pieghe: sempre bon ton, ma con un twist in più se si sceglie il modello in denim o si abbina al chiodo e a pezzi stile navy. Perfetta con la marinière.

7. Parka: quello stile military ha lasciato il posto alla versione più giocosa. Il più glam ha cascate di maxi pois.

8. Il kimono: è la nuova giacca, si indossa come fosse un cardigan e regala subito un allure contemporanea e très chic. Da provare con camicia bianca e denim.

9. Pijama: la tendenza continua e non si arresta. Adesso c’è la versione microfantasia, tuta o colorblock e con accessori etno-glam.

10. Caban: non solo di giorno, la giacca di tela un po’ sportiva si porta con tutto. Anche di sera e col cocktail-dress.

Questo slideshow richiede JavaScript.

 

Madame & Monsieur: gli anni sessanta come non li avete mai visti

moda-anni-60-make-up-di-twiggy-150x150

Un evento unico che unisce ed esalta stile, eleganza e cultura: dalla collaborazione sinergica tra Gabriella Chiarappa marketing manager del luxury fashion e l’attrice – regista di successo Eleonora Albrecht nasce “Madame & Monsieur”, che avrà luogo domenica 21 dicembre 2014 presso una delle location più belle e prestigiose della capitale, Palazzo Falletti. “Madame & Monsieur” vuole raccontare lo stile di un periodo storico che ha segnato un’epoca e rivoluzionato le tendenze, i “mitici” anni Sessanta, considerato il decennio caratterizzato dal più importante rinnovamento generazionale mai visto. L’obiettivo è dunque raccontare una grande storia ed eventi socio-politici e culturali, come le lotte per i diritti civili e l’emancipazione delle donne che hanno influenzato e modificato profondamente i valori, le aspirazioni e lo stile di vita delle generazioni future.

Un momento di estremo rinnovamento culturale internazionale e di estremo scalpore che ha toccato anche il cinema italiano. Erano gli anni della Dolce Vita consacrati e immortalati per sempre nella storia dalla famosa pellicola del maestro Federico Fellini. Un trionfo di emozioni che la regista Eleonora Albrecht vuol far rivivere agli spettatori del cortometraggio “Madame & Monsieur”: quelle emozioni che si provano quando si è vive una passione travolgente, con risvolti imprevedibili che la vita può rivelare, indipendentemente dalle proprie scelte. Il cortometraggio, prodotto da Raya Visual Art, ha come tema universale l’amore vero che si esprime attraverso i suoi protagonisti: Barbara Bouchet, Andrea Roncato, Flavio Parenti e la stessa regista. Sarà l’abilità sartoriale di fashion designer selezionati a far rivivere i momenti magici di quel periodo storico attraverso la realizzazione di un capo riferito ed ispirato a quell’epoca di gran stile. Inoltre saranno esposte immagini fotografiche a tema dove abili fotografi riproporranno una loro opera di scatto inedito sempre ispirata a quei mitici anni. Un momento di particolare eleganza e di cultura che donerà attimi indimenticabili agli ospiti presenti, un modo nuovo per rivivere la storia effervescente e rivoluzionaria degli anni ’60. Sicuramente un lavoro prezioso ed attento per un evento che segnerà in maniera indelebile lo stile unico di un’era che non ha età.

 

MAKE-UP OCCHI SCURI

Noi donne molto spesso, pur avendo magari dei bei tratti somatici e dei bei colori, abusando di prodotti cosmetici e per il make up, credendo di essere più belle, in realtà rischiamo di appesantire i nostri tratti, rendendoci volgari e molto spesso, meno carine di quanto in realtà siamo, infatti se dobbiamo truccarci, dobbiamo farlo bene, altrimenti meglio evitare direttamente.

Non sempre, però, si sceglie un trucco adatto e semplice da realizzare. Ecco alcuni consigli per creare un trucco perfetto per occhi marroni da giorno, pomeriggio o sera.

Per realizzare un trucco da giorno dobbiamo utilizzare dei colori tenui, che diano luminosità allo sguardo, ma senza apparire eccessivi e calcati.

Partite stendendo un velo di primer sugli occhi e lasciatelo asciugare. Dovrete poi applicare l’ombretto, scegliendolo nelle tonalità del viola, blu, grigio e nero, preferibilmente brillantinati. Se i vostri occhi sono marroni e siete piuttosto abbronzate affidatevi alle tonalità bronzo o oro, ma anche argento sull’ arcata sopraccigliare potrebbe fare al caso vostro, per la palpebra mobile invece optate per un ombretto marrone scuro. Un’idea veloce e pratica, da realizzare in pochi minuti, è l’utilizzo dell’eyeliner. Una linea decisa e ben fatta con un eyeliner, infatti, in un solo gesto definisce ed impreziosisce lo sguardo, senza però appesantirlo. Scegliamo il classico colore nero, semplice da abbinare e molto efficace, che risalta il colore scuro degli occhi. Dopo aver tracciato una linea precisa e netta lungo l’attaccatura delle ciglia superiori, applichiamo direttamente un velo di mascara ed il gioco è fatto.

Per una serata particolare, potreste truccare i vostri occhi con i toni del nero sulla palpebra mobile e dell’ argento o dei beige matt sull’ arcata, poi applicate l’ eye liner ed il mascara. Se avete gli occhi neri o comunque molto scuri, potreste optare per degli ombretti color prugna o borgogna, da sfumare eventualmente con un ombretto oro scintillante per un trucco serale, con un beige matt per un trucco molto portabile da giorno. Se i vostri occhi invece sono marrone tendente al nocciola, i colori che meglio si adattano alla vostra tonalità di occhi scuri, sono invece il viola, l’iris ed il lilla chiaro.

Truccare dgli occhi è quasi un “obbligo” per la donna moderna, che ama apparire sempre preparata ed in perfetta forma in tutte le occasioni.:) 🙂 🙂

MAKE-UP OCCHI AZZURRI

L’arte di truccare gli occhi azzurri è fondamentale per esaltare la bellezza e non deve essere affidata al caso, scegliendo magari colori che non esaltino il proprio incarnato e colore, taglio e grandezza degli occhi. Un make-up ben realizzato, oltre a valorizzare il viso, può anche correggere qualche piccolo difetto.

Per questi motivi, quindi, bisogna scegliere l’ombretto giusto.

Un’errore comune è quello di truccare gli occhi azzurri col bianco o con l’azzurro, ottenendo così un effetto innaturale ed eccessivo. Preferite l’utilizzo del rosa, che ben si abbina all’azzurro degli occhi e conferisce un aspetto romantico e seducente. Optate per sfumature tono su tono di uno stesso ombretto per un effetto ricercato ed elegante.

Dopo queste “linee guida” generali su come truccare gli occhi azzurri, passiamo a vedere come valorizzarli al meglio con colori adatti al giorno e alla sera.

Come truccare gli occhi azzurri di giorno

Dopo aver terminato la base per il viso, stendete un primer su tutta la palpebra, applicate con un pennello un ombretto bronzato sulla palpebra mobile e sfumate verso l’esterno. Nella parte superiore andate a stendere un ombretto oro chiaro che illumini lo sguardo e applicate poi un mascara marrone; otterrete così un trucco soft e sofisticato al tempo stesso.

Come truccare gli occhi azzurri di sera

Dopo aver realizzato la base del viso, applicate un primer su tutta la palpebra, procedete stendendo un ombretto scuro ( meglio se in polvere) sulla palpebra mobile e nella piega dell’occhio, e applicate un ombretto dello stesso colore più chiaro sul resto dell’occhio ed una tonalità chiara sotto l’arcata sopraccigliare in modo da illuminare lo sguardo. Se necessitate di un trucco sofisticato per una serata particolare, allora potete arricchire il vostro make up applicando una matita nera o un eyeliner, per poi completare con un mascara nero, il giusto alleato per regalare intensità allo sguardo. Sia per il trucco da giorno che per il trucco da sera potete ricorrere a un altro “stratagemma”; se i vostri occhi sono piccoli allora applicate un pò di matita bianca sulla rima interna dell’occhio; così facendo farete sembrare i vostri occhi molto più grandi e il vostro sguardo molto più accattivante.

Come truccare gli occhi azzurri tendenti al celeste

Se i vostri occhi non sono propriamente azzurri ma celesti oltre agli ombretti oro e bronzo preferite ombretti azzurri, rosa, verdi, grigio fumo, marroni, corallo. Se la vostra carnagione è scura o siete abbronzate potete esaltare i vostri occhi azzurri osando con colori accesi come il giallo o il rosso, se invece la vostra carnagione è piuttosto chiara meglio optare per le tonalità fredde. In linea di massima se avete gli occhi azzurri sono da evitare gli ombretti dal colore simile al vostro in quanto spengono lo sguardo, ma anche il viola, il fuxia, i colori fluo e tutti quelli che sono in eccessivo contrasto.